You are currently browsing the tag archive for the ‘ombre’ tag.

19 marzo 2012

Oggi cominceremo a vedere i principi basi della teoria delle ombre. Ecco alcune slide di spiegazione teorica e la scheda esercizi consegnata in classe.

vi lascio un video con i concetti chiave per trovare le ombre utilizzando i vettori direzione (d) e inclinazione(i)dei raggi luminosi per trovare linea d’ombra, ombre propie e ombre portate. per la descrizione completa riguardate le slide.

cominciamo a vedere le regoli generali del chiaroscuro. in classe abbiamo visto due diverse dispense una sui principi generali del chiaroscuro (cosa sono le ombre proprie e quelle portare, come si modulano i valori tonali per rendere la tridimensionalità degli oggetti disegnati etc), e una di consigli prativi di come ombreggiare (come disegnare un cubo, una sfera, un cilindro e un cono) riassunta nella scheda esercizi.  se siete interessati potete guardare anche questo pdf con altri consigli interessanti.

L’esercizio da svolgere in classe e completare a casa consiste nell’esercitarsi a disegnare solidi sperimentando diverse tecniche grafiche (almeno 3).

potete scegliere di colorare con le matite colorate (se volete l’effetto è molto bello anche su cartoncini grigi o colorati ( di colori non troppo squillanti), usare i pantoni, provare a usare la china per esercitarvi con i tratteggi o semplicemente usare la matita o la bic… quello con cui vi sentite più a vostro agio o che vorreste imparare.

vi consiglio di portare dei cartoncini grigi o neri e provare anche a disegnare con una matita bianca (preferibilmente di creta che si trova facilmente nei negozi di belle arti). la matita bianca si usa spesso anche in abbinamento con i pantoni.

Nel caso in cui vogliate provare ad usare i pantoni ( o altri pennarelli simili) vi consiglio di cominciare acquistandone 2/3. è fondamentale avere degi grigi chiari (comincerei con uno molto chiaro e uno medio) ed eventualmente un colore (meglio se non troppo intenso in modo da poterlo scurire o saturare con lo stesso pennarello come vedremo a lezione) o un gigio scuro. se per caso avete già un nero o un grigio scuso di altri pennarelli inizialmente potete usare quelli. quando si usano i pantoni spesso si mescolano con altre teniche (matite colorate, china e matita bianca in particolare).

per consigli sull’acquisto di colori pantone leggete qui .

in preparazione all’esercitazione vi lascio alcuni link interessanti ai quali potrete trovare utili ispirazioni per quanto riguarda il disegno di oggetti complessi (derivati nella loro costruzione dai solidi di base con i quali abbiamo preso confidenza), spunti per impostazioni interessanti delle tavole, esempi di punti di vista che mettono in risalto le caratteristiche degli oggetti e in generale possono aiutarvi a prendere confidenza con il linguaggio visivo usato nel disegno per la progettazione.

immagini tratte dai video consigliati tratti del canale yuotube vcTECsketch

partiamo dal semplice: il disegno (con ombra) di una scatola con apertura verso l’alto, tre video nei quali si vede l’applicazione delle ombreggiature dei solidi di base nella costruzione di parti in rilievo sugli oggetti parte1parte2parte 3, l’ombra di un pezzo a L, disegno di anelli in diverse prospettive, oggetti con smussi arrotondati di diverse entità – parte 1- parte 2, un altro esempio di metodo per disegnare circonferenze e cilindri,

proseguiamo con alcuni link con disegni di vari oggetti partendo dala costruzine per parallelepipedi di riferimentoun phon, una tazza con manigliacaffettiera,  una bottiglietta di profumo squadrata, un salinotelefoni cellulari (un po’ oldstyle come linea per un telefono ma cmq utli per le forme deglio oggetti tecnologici), uno sgabello, altri due sgabelli uno e due,  una poltroncina, un temperamatite, una sedia con profili curvi,  una graffatrice, una caffettiera, una sedia, disegno di poltroncina su carta colorata,  freccia a forma di sfreccia curva c, una serie di tappi di sughero, un mouse e il suo esploso (non abbiamo ancora visto nello specifico come disegnare oggetti dalle forme organiche e arrotondate ma lo vedremo prossimamente insieme, intanto lascio un link di riferimento ai curiosi), una borsetta-valigetta rigida, un divanetto, l‘esploso di un piccolo elettrodomestico, il disegno-tutorial di un elettrodomestico da cucina a pantone (tipo frusta elettrica o mixer), una panoramica di diversi disegni rendering realizzati a mano … etc etc

la maggioranza di questi link è tratta dalla pagina di youtube vcTECsketch (canale a cui vi consiglio di iscrivervi) http://www.youtube.com/user/vcTECsketch potete cercare altri video qui.

altro canale simile con video altrettanto interessanti è  quello di idcreatures sempre su youtube all’indirizzo http://www.youtube.com/user/idcreatures o nel loro sito www.idcreatures.com

per finire anche una serie di riferimenti con link a tavole, schizzi e altro materiale di progettazione: -sketch-a-day (un blog con centinaia di schizzi progettuali-disegni di forme complesse, piccoli elettrodomestici, automobili, robot etc etc), http://www.brookbanham.com/sketches/index.blog?from=20091130 (un altro blog com materiale vario disegnato a mano e anche in digitale), http://www.coroflot.com/andresparada portfolio di un designer ( su coroflot ne potete trovare tantissimi altri di varie tipologie,ecco alcuni esmpi: un designer di moto, di interni di auto e yacht,  concept sketching vari, e moltissimi altri… in alcuni casi potrete vedere come anche una volta che si sono apprese le tecniche di rendering toforealistico queste possano integrarsi ancora molto bene con i disegni a mano magari colorati in photoshop: un paio di esempi -1- http://www.coroflot.com/rury?page_no=2&specialty=4&sort_by=6& e -2- http://www.coroflot.com/pjprdesign/portfolio?specialty=4&sort_by=6& )

ecco anche un nuovo interessante tutorial di idsketching http://www.idsketching.com/all/video-part-1-of-camera-sketch-roughing-it-out/ su come viene impostata la tavola e disegnata da un paio di punti di vista una videocamera dal disegno piuttosto complesso. la velocità di esecuzione e il risultato finali sono impressionanti ma vi consiglio di vederlo perchè può essere utile per vedere come i disegnatori esperti usino le griglie fornite dall’impostazione prospettica e il pensare per box che contengono gli oggetti.

buonavisione

se trovate link interessanti, libri o risorse che possano essere utili anche ai compagni (o a chiunque altro possa leggere questo blog) commentate questo articolo o mandatemi una mail in modo da poterli integrare

Archivi