volevo lasciarvi con un po’ di anticipo i dettagli della prima esercitazione di gruppo che si svolgerà durante le revisioni il 28 febbraio e il 7 marzo.

ogni gruppo (potete vedere i gruppi presentati nella pagina gruppi cliccando sul link) dovrà scegliere un oggetto e portarlo in classe. siccome sarò presa dalle revisioni se per volete chiedere consigli  o conferma sulla scelta dell’oggetto fatelo la prossima lezione.

(se non siete in nessun gruppo chiedete a qualcuno di prendervi in gruppo o recuperate gli altri studenti non ancora “raggruppati”. ricordate che i gruppi possono avere al massimo 5 componenti)

l’esercitazione si svolgerà così:

durante la prima lezione (28) farete uno studio dell’oggetto partendo dall’osservazione (un po’ come la copia dal vero che avevamo già fatto nella lezione sul chiaroscuro) anche se ora siete più preparati su prospettiva e assonometria e risulterà sicuramente più facile. l’analisi questa volta sarà più approfondita e lo scopo dell’esercitazione  è raccontare l’oggetto (come è fatto,  come funziona, dimensioni, etc) e selezionare insieme agli altri componenti del gruppo alcune caratteristiche stilistiche che lo caratterizzano (ad esempio angoli arrotondati, materiali naturali, aspetto sportivo, profili in metallo, proporzioni slanciate, lo stare appeso etc). caratteristiche generali e tratti stilistici selezionati dovranno essere documentati attraverso tavole (in cui possono coesistere schizzi, disegni tecnici, disegni colorati, appunti o altre indicazioni scritte, collage di immagini magari come riferimento ai materiali etc). Ogni componente del gruppo dovrà dare il suo contributo ma potete dividervi il lavoro a seconda delle vostre competenze e inclinazioni.

durante la seconda lezione (7) finirete l’analisi e comincerete a disegnare oggetti che presentino le  caratteristiche stilistiche che avevate selezionato. ogni componente del gruppo rielaborerà le informazioni emerse dall’analisi cercando di disegnare un po’ di forme-oggetti. dopo avere fatto qualche schizzo di evoluzioni progettuali possibili ognuno sceglierà un oggetto da studiare un po’ meglio e comincerà a disegnarlo. Il risultato finale dovrebbe essere quello di costruire come gruppo una mini-famiglia di oggetti che possano coesistere.

dedicheremo a questa esercitazione anche la lezione del 21 marzo dove faremo revisioni di gruppo e decideremo come procedere.

ricordate che ogni componente del gruppo terrà i disegni personali nella sua cartella da presentare all’esame finale ma il lavoro dovrà essere presentato anche nel suo insieme in forma digitale (gli esiti dell’esercitazione verranno pubblicati sul blog). è bene che pensiate ad un modo in cui le tavole/i disegni possano funzionare bene anche insieme. una possibilità è quella di creare un libretto di presentazione del progetto e poi digitalizzare le singole pagine. l’importante è che alla fine il post che verrà pubblicato sul blog (potrà essere composto di sole immagini o di immagini e parole) sia sufficientemente chiaro da non necessitare ulteriori informazioni. dovrà contenere al’analisi dell’oggetto e i singoli progetti di quella famiglia.