10 gennaio 2013

Oggi cominceremo a vedere i principi base per “costruire” i disegni in prospettiva. Al momento ci accontenteremo delle nozioni principali lasciando molto all’intuito (poco per volta nelle prossime lezioni aggiungeremo il necessario a rendere le visualizzazioni sempre più precise).

nell’immagine ecco una rappresentazione di cosa è la prospettiva dal punto di vista geometrico :-)

vi lascio un po’ di materiali da sfogliare e studiare: una prima dispensa con una introduzione ai concetti fondamentali della prospettiva(da un punto di vista più tecnico), una seconda con le specifiche relative ai procedimenti specifici della prospettiva centrale con alcune indicazioni pratiche per disegnare oggetti, e per finire vi lascio anche una vecchia dispensa molto discorsiva  che può essere d’aiuto per lo svolgimento dell’esercizio.

nell’immagine alcuni parallelepipedi volanti (può essere utile per aiutare a capire che nonostante i volumi siano disposti in modo parallelo tra loro a seconda della posizione rispetto al fuoco dell’immagine vedremo facce diverse).

Per finire, per quanto riguarda il disegno di circonferenze in prospettiva scaricate qui la mini-dispensa per ripassare il metodo per punti visto in classe utile se si parte dal disegno del quadrato in cui vogliamo inscrivere la circonferenza.

qui potete scaricare anche la scheda esercizi distribuita in classe.

L’esercizio prevede di disegnare una stanzetta (ipotizziamo si tratti di una stanza di 5mx5m ) e di inserire degli oggetti-arredi. Come abbiamo già avuto modo di notare è estremamente importante quando si disegna rispettare le proporzioni tra gli oggetti quindi è bene immaginare le dimensioni degli oggetti che dobbiamo inserire.

riassumendo procederemo così:

  1. disegno la struttura della stanza
  2. decido su un foglio di progetto quali oggetti intendo inserire e mi faccio un idea delle loro dimensioni reali (cercando in internet o consultando un catalogo di mobili se non le so)
  3. provo a disegnare una mappa generale in scala
  4. eventualmente ricorrendo alle proiezioni ortogonali degli oggetti capisco come procedere alla loro costruzione (identificando i volumi semplici in cui può essere scomposto)
  5. procedo al disegno vero e proprio con le giuste dimensioni (che sarà pieno di righe di costruzione)
  6. ricalco il disegno su un nuovo foglio per ottenere la “bella”
  7. aggiungo eventualmente chiaroscuro e/o colore per completare il disegno

 

vi lascio alcuni link interessanti:

– un breve video sull’impostazione della stanza: http://www.youtube.com/watch?v=adRWYWSw2XI

-anche l’architettura può essere gestita in modo da rendere il diegno molto interessante: http://www.youtube.com/watch?v=9EllYkuZj9I

– disegno di interni partendo dalla costruzione : http://www.youtube.com/watch?v=VHnQwvX_jf4  e anche http://www.youtube.com/watch?v=qEsNPSfMJEw

– questo è il disegno di una scena in esterni ma il procedimento è lo stesso (e e come vedete anche in questo caso il nostro disegnatore parte da una mappa del disegno che vuole ancdare a realizzare) http://www.youtube.com/watch?v=ZE64f2rOoU0&list=UUsgrg2Yi07jCBg2gQnXvt_g&index=35

– lascio anche il video alla costruzione di una illustrazione tutta basata su uno scenario abbastanza semplice in prospettiva centrale: http://www.youtube.com/watch?v=SCW9D2GytHo