You are currently browsing the category archive for the ‘Comunicazioni di servizio’ category.

ecco per gli studenti dell’anno accademico 2010-11 l’elenco delle tavole ed esercitazioni con le quali presentarsi all’esame:

lezione 11 (7 febbraio) ombre e chiaroscuro a mano liberascheda, link

  • esercizio 18_esercitarsi con diverse tecniche a disegnare ed ombreggiar in assonometria cubi, clindri, sfere e coni

ESERCITAZIONE FINALE: post,  scheda, dispensa

  • progettare e realizzare una lampada a led con batteria a 3V seguendo le indicazioni nella scheda

lezione 14 (4 aprile) le sezioni: schedalink, slide, dispensa2

  • esercizio1_sezione di un cubo con facce accidentali ai piani con un piano inclinato,
  • esercizio2_sezione di un cilindro o di un cono a scelta con piano inclinato a piacere,

lezione 13 (1 aprile) instant design: scheda, link,

  • esercizio di gruppo_ ricreare o rappresentare con materiali di recupero un oggetto interessante visto durante il salone del mobile o creare un oggetto readymade ex novo

esercitazione di gruppolink tavole da consegnare, link descrizione

  • esercizio di gruppo_ partendo da un oggetto di design studiarne le caratteristiche formali (attraverso il disegno), e rielaborarne alcuni dettagli per creare nuovi oggetti (dettagli e specifiche al link),

lezione 12 (19 marzo) i materialilinkdispensa

lezione 11 (6 febbraio) chiaroscuro dei solidi di baseschedalink, slide, vecchia dispensa

  • esercizio 18_disegnare alcuni solidi base a piacere seguendo le indicazioni della dispensa per ombreggiarli a chiaroscuro (alcune tavole magari sperimentando tecniche di rappresentazione diverse)

lezione 10 (31 gennaio) ombre in assonometriascheda, link

  • esercizio 16_cubo, prisma triangolare, cilindro, cono e piramide disegnati in assonometria con ombre proprie e portare da fonte luminosa all’infinito
  • esercizio 17_un cubo con ombre proprie e portate create da una sorgente luminosa puntiforme visibile nel disegno

lezione 9 (24 gennaio) assonometriascheda, link

  • esercizio 15_ proiezioni ortogonali e assonometria di un parallelepipedo e un cilindro in movimento (i due solidi si muovono creando una intersezione)

lezione 7 (10 gennaio) proiezioni ortogonali II: scheda

  • esercizio 14_ proiezioni ortogonali di solidi complessi (dalle figure in assonometria disegnate sulla fotocopia)

lezione 6 (20 dicembre) prospettiva intuitiva accidentaleschedalink

  • esercizio 11_ prospettiva di un ambiente inventato in prospettiva accidentale
  • esercizio 12_ prospettive con tripla altezza del punto di vista (dal basso dal centro e dall’alto) di almeno 2 oggetti di design o composizioni astratte di solidi
  • esercizio 13_ copia di ambienti dal vero con mirini (3 disegni)

lezione 5 (13 dicembre) prospettiva intuitiva centralescheda, link

  • esercizio 9_ prospettiva di una stanza 5×5
  • esercizio 10_ prospettive di almeno 3 oggetti di design reali

lezione 4 (29 novembreproiezioni ortogonali:  scheda, link

  • Tavola7_proiezione ortogonale composizione di solidi data
  • Tavola8_ proiezioni ortogonali di composizione personale

lezione 3 (22 novembrereticoli assonometrici: scheda, link

lezione 2 (15 novembre) chiaroscuro:

  • esercizio 4_analisi di un oggetto

lezione 1 (8 novembre):

A seguito dell’incontro con Matteo e Erika di “mathery01″ e 2mathery02” di dedicare all’ INSTANT DESIGN un’attività interclassi con le altre tre sezioni di disegno.

L’extempore si terrà lunedì 18 aprile in Aula Smeraldo 2 – 3, subito dopo la settimana del salone del mobile nella quale tutte le cose che farete e vedrete in giro vi daranno tantissimi stimoli e faranno nascere idee pazze e tanta voglia di fare!

Quindi da oggi vi chiediamo di dividervi in gruppi (molto liberi da 2 a 8 persone di qualsiasi classe di disegno) e di cominciare a pensare a qualcosa da realizzare per quella data.

Scopo dell’extempore sarà realizzare un oggetto con materiali di recupero, riutilizzando oggetti o parti di essi.

Le possibilità sono tre:

1. Inventare un oggetto da zero

2. Ricostruire o reinterpretare un oggetto visto durante il salone (oggetti che propongano la stessa funzionalità degli oggetti più interessanti che avrete visto)

3. Realizzare delle visualizzazioni iconiche dell’oggetto di partenza (come se si trattasse di illustrazioni più o meno tridimensionali dell’oggetto che ritenete vi abbia colpito di più)

Guardate le immagini del pdf (scaricabile qui) come esempio.

L’importante ora è dividersi a gruppi decidere un piano d’azione per arrivare armati di materiali e idee il 18 aprile.

Potete portare qualsiasi materiale. Bottigliette di plastica, lattine, colla a caldo, spago, caramelle gommose, bastoncini cinesi, zanzariere, nastro americano, ago e filo, cartone, giornali vecchi, tappi di sughero, vinavil, lacci di scarpe, cotone idrofilo, secchi, graffette, fil di ferro, biglietti del tram, palloncini, portalampada con lampadina, filo elettrico, cassette della frutta, spazzolini da denti e forchette di plastica sono solo alcuni dei materiali che potete decidere di utilizzare.

Aprite bene gli occhi e cercate di farvi venire un’idea da realizzare in gruppo o portate materiali assortiti e cercate di realizzare quanti più oggetti riuscite.

Il tempo a vostra disposizione saranno le solite due ore di lezione, quindi siate ambiziosi, ma nel limite del realizzabile, comunque saremo in tanti quindi la forza lavoro non mancherà!

In aula o in cortile allestiremo un piccolo set fotografico e ad ogni gruppo sarà chiesto di immortalare il proprio progetto/oggetto con i nomi del gruppo, che varrà come presenza alla lezione.

Con queste cartoline realizzeremo un piccolo video per condividere il lavoro di tutti sui blog dei corsi e magari alcune stampe da esporre. Il “dove” e il “come” verranno decisi dopo avere visto i risultati.

Buon lavoro!

Vi ricordo che lunedì è fissata la data di consegna per il lavoro di gruppo. i disegni realizzati dovranno essere digitalizzati e impaginati. potete consegnare singole jpg o un file pdf. controllate che la dimensione-formato di salvataggio sia corretta. Nel PDF che consegnerete non dovranno mancare le seguenti tavole:

  1. tavola tecnica : obbligatorie proiezioni ortogonali con quote di massima (eventuali disegni tecnici supplementari a vostra discrezione),
  2. analisi oggetto: schizzi dell’oggetto, descrizione eventuale delle funzioni principali, disegni di dettagli, magari una foto, etc…
  3. tavola dei materiali: dovete indicare di cosa è composto l’oggetto e in quali parti. è necessario dare indicazioni su come è possibile in fase di rendering colorare gli oggetti rappresentati in modo da simulare i materiali in questione (indicazioni sulla tecnica da scegliere con tanto di esempio colorato sulla tavola),
  4. tavola degli elementi stilistici: devono essere messi qui in evidenza (disegnadoli) gli elementi stilistici che con il gruppo avete deciso di utilizzare nell’esercitazione,
  5. per ogni componente del gruppo dovrà essere realizzata una tavola progetto/oggetto nella quale disegnerete un oggetto di fantasia che rispecchi/segua le regole stilistiche scelte in gruppo. l’insieme degli oggetti dovrebbe presentare una minicollezione di oggetti simili (anche se non è necessario che siano legati uno all’altro). in questa tavola dovrete presentare l’eventuale percorso progettuale, le proiezioni ortogonali e un disegno definitivo colorato dell’oggetto .

vi ricordo che ognuno di questi 5 punti deve essere svolto in 1/2 tavole e che le tavole andranno impaginate cercando di dare un ordine logico di lettura. il formato è a vostra discrezione (A4 o A3 possono andare benissimo). Potete aggiungere (per maggiore chiarezza) note, didascalie e brevi testi per spiegare le tavole ma ricordate che si tratta di una consegna per un corso di disegno quindi scrivete solo il necessario.

ovviamente verrà premiato chi consegnerà in tempo ma se siete rimasti indietro con le tavole vi chiedo cmq di non saltare la lezione. Andremo avanti con spiegazioni teoriche di disegno tecnico (con tanto di esercizi) e vi lancerò le prossime due esercitazioni per le quali saranno necessari materiali e un po’ di ricerche. quindi meglio consegnare in ritardo questa esercitazione piuttosto che rimanere già indietro anche con le prossime.

a lunedì

Archivi